Asset management Monitoraggio fotovoltaico

Monitoraggio remoto dei grandi impianti fotovoltaici: investire in tecnologia, guadagnare in efficienza, aumentare i profitti

Quelle rinnovabili sono risorse energetiche caratterizzate dalla possibilità di rigenerarsi in tempi brevi e soprattutto dal fatto di essere “pulite”, cioè prive emissioni inquinanti durante il loro utilizzo. Tra queste, quella fotovoltaica è un’energia alternativa ai classici combustibili fossili e rappresenta il futuro dello sviluppo industriale mondiale…

Asset management

Vision, la piattaforma di asset management di Higeco More

La caratteristica che rende Vision unica è la personalizzazione. Grazie alla sua architettura aperta e flessibile e alla sua struttura modulare basata su plug-in, la piattaforma garantisce una grandissima libertà di personalizzazione sia dal punto di vista dell’interfaccia sia dal punto di vista delle funzionalità e della struttura vera e propria. In questo modo ogni utente ha la possibilità di costruire la propria piattaforma di monitoraggio in base alle proprie esigenze combinando i vari moduli proposti da Higeco More …

Asset management

Conoscere la tipologia di PPA più adatta al proprio business

Sul piano legale, un PPA è un contratto di acquisto di energia nel quale un soggetto (produttore) vende l’elettricità prodotta dal proprio impianto ad un soggetto che provvede a valorizzarla sul mercato.
Questo soggetto, detto trader o grossista, assume la qualifica di utente del dispacciamento e diventa l’interfaccia dell’unità di produzione con la rete di distribuzione elettrica nazionale assumendosi quindi la responsabilità di quanto promesso in termini di immissioni di energia nei confronti del gestore dell’infrastruttura distributiva (In Italia ad esempio Terna S.p.A.)…

Non categorizzato

Marco De Salvador – Research & Development in Higeco More

La parte di Vision che preferisco è il modulo dei KPI (Key Performance Indicator). L’obiettivo del modulo è quello di rendere possibile qualunque tipo di calcolo e confronto tra tutti i dati presenti nell’impianto o nel portfolio. E’ possibile definire degli algoritmi complessi direttamente da interfaccia web partendo da un autocompositore grafico a “mattoncini” (Google Blockly) e successivamente generare una funzione in linguaggio javascript da personalizzare.
Le librerie create ad hoc permettono l’accesso facilitato alle informazioni della configurazione degli impianti e ai dati raccolti. L’esempio tipico di KPI è il Performance Ratio dell’impianto (PR)…

Asset management Operation & Maintenance

Limitare i costi di O&M attraverso le piattaforme di monitoraggio in ambito fotovoltaico

Parlare di O&M Operation & Maintenance in ambito fotovoltaico ci fa pensare, soprattutto in Italia, al parco fotovoltaico esistente e a quella tipologia di interventi di manutenzione effettuati per necessità su impianti realizzati senza particolare attenzione ad aspetti come progettazione, installazione e componentistica, con ovvie ripercussioni negative sulle performance degli impianti stessi e sul business plan di chi ha investito nel fotovoltaico. Ma l’O&M ovviamente non è solo questo…

Asset management

Big Data e asset management: quando l’Intelligenza artificiale migliora il ROI degli asset fotovoltaici

Il settore delle rinnovabili è oggi alle soglie di una fase espansiva senza precedenti. In una nuova era a zero emissioni di carbonio, l’energia solare fa la parte del leone per la sua abbondanza e perché, grazie alla tecnologia, il suo sfruttamento diventa di anno in anno sempre più conveniente. Tuttavia, data la natura e il numero dei fattori che influenzano le performance degli impianti fotovoltaici (disponibilità di irraggiamento solare, usura/affidabilità dei componenti d’impianto, manutenzione etc.), molti aspetti legati al loro sfruttamento sono ancora oggi ampiamente perfettibili e presentano grandi opportunità di guadagno per chi investe nelle rinnovabili. Le parole d’ordine in questo senso sono: ottimizzazione e previsione…

Bandi e opportunità

DECRETO FER 1, requisiti e modalità per accedere ai nuovi incentivi per le rinnovabili

Il 1° marzo 2020 si chiuderanno le iscrizioni al 4° bando previsto nel decreto FER1 per accedere ai circa 10 miliardi di euro stanziati dal MISE per sostenere economicamente le energie rinnovabili. Il fine del Decreto Ministeriale del 4 luglio 2019 è quello di promuovere la diffusione di nuovi impianti di produzione di energia di piccola, media e grande taglia, di cui si prevede un incremento per una potenza complessiva pari a circa 8000 MW, con una maggior produzione di circa 12 miliardi di kWh. Un passo importante verso la decarbonizzazione totale, prevista entro il 2030 dal Piano Nazionale Integrato per L’Energia e il Clima (PNIEC)…